La patente di categoria B si può conseguire a 18 anni e permette di condurre tra l’altro autovetture, autovecoli fino a 3,5 t, anche se trainanti un rimorchio leggero, e, solo in Italia, motocicli di cilindrata non superiore a 125 cc e di potenza non superiore a 11 Kw.

Gli esami si svolgono con una prova teorica a quiz e una prova pratica.

Il titolare di patente di categoria A, che intende conseguire la categoria B, attualmente non deve sostenere l’esame teorico, pertanto accede direttamente all’esame di guida.

Si ricorda che per i primi tre anni dal conseguimento della categoria B, non è consentito superare la velocità di 100 Km/h in autostrada e di 90 Km/h nelle strade extraurbane principali.